• terre e acque •

Se all’origine c’è il territorio, ciò che si presenta di fronte a chi vi giunge è un paesaggio plurale, fatto di terre e di acque, delle loro forme e del loro modo di essere chiamate: pianure, spiagge, promontori, colline, montagne, da una parte, isole, vulcani, scogli, dall’altra e poi ancora, marine, fiumi, torrenti, golfo, altomare, arenili. Ma anche terre cotte, mulini, pescatori.

Tutto questo, come in una miniatura, ma ancora di più come in una pittura fiamminga, si intreccia in una grande pittura viva, come un tableaux vivant, che deve parlare e deve raccontare al pubblico: deve rivelare la sua anima.

Fare un museo corrisponde a ricercare un’anima, trovarlametterla in scena. Ogni passaggio richiede fedeltà all’idea, alle storie del territorio e costruisce un patto con il visitatore. Questi si aspetta di provare una emozione, vera, quella che in questo nostro progetto abbiamo definito unica e irripetibile.

Di emozioni, queste terre e queste acque ne hanno tante da raccontare. A partire da chi è partito da questi due termini per raccontare il proprio distacco, il proprio luogo perduto: Salvatore Quasimodo che titola Acque e Terre la sua prima raccolta di poesie. In questa raccolta la poesia Vento a Tindari mostra apertamente il contrasto tra il sogno della Sicilia dell’infanzia e Milano, il luogo nel quale vive. Da qui si parte: l’idea che guida la costruzione di questo museo si ispira a un cambiamento di segno: che consenta di passare dal rimpianto, per le cose perse, lasciate, al recupero del meraviglioso, ripartendo da ciò che ancora esiste ed è vivo e presente e permetta di potere immaginare la propria vita futura. In questo senso è un museo del contemporaneo: di ciò che c’è ancora e che potendo deve essere conservato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: